Torino, lite in un bar Vito Salvatore Di Dia uccide Raffaele Carretta

Due clienti hanno avuto un’accesa discussione culminata in tragedia. Per l’omicidio i Carabinieri hanno arrestato Vito Salvatore Di Dia, 62 anni. La vittima è Raffaele Carretta, 69 anni. L’assassino si era allontanato dopo l’accaduto ed è stato rintracciato poche ore dopo. Carretta era entrato nel locale con la sigaretta accesa ed era stato apostrofato da Di Dia. Poi la lite, trasformatasi in tragedia.

Carretta è stato soccorso dal 118 ma è deceduto nel corso dell’intervento di rianimazione. Di Dia è stato rintracciato dai Carabinieri a casa. L’inchiesta è coordinata dal pm Valerio Longi.

Di Dia, pensionato, stava giocando a carte con amici quando la vittima è entrata nel locale fumando. Carretta lo ha apostrofato chiedendogli di allontanarsi dal locale. Carretta prima è uscito a fumare, poi, sostenendo di avere visto altre persone fumare nel bar, è rientrato. E’ così nata la violenta lite costata la vita al pensionato.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone