Messina, il Tribunale ha rinviato l’Italicum alla Corte costituzionale

Il giudice ha fatto propri 6 dei 13 motivi di incostituzionalità della legge elettorale proposti dai ricorrenti, relativi in particolare al premio di maggioranza e alla mancanza di soglia minima per il ballottaggio.

Il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, non si è detto “stupito”: “Siamo in Italia, dove una legge prima di diventare vigente è già mandata alla Consulta”.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone