La Città di Melfi ricorda un autore popolare: Pasquale Festa Campanile

Nel trentennale della morte dello scrittore, sceneggiatore e regista l’Amministrazione Comunale rende noto il carnet degli eventi in programma dal 25 al 28 febbraio.

Si parte con l’inaugurazione della targa commemorativa (presso la casa natia di Pasquale Festa Campanile), che si terrà il 25 febbraio alle ore 9,30, in Via F. Del Zio. A seguire la presentazione degli eventi, alle ore 10,30 nell’Aula Consiliare, alla presenza del sindaco, Livio Valvano, dello scrittore, Raffaele Nigro e del regista Gianpiero Francese. Al cineteatro Ruggiero II, alle ore 18,30, proiezione del film “Franny” ed alle 20,30 del film “Assolo”.

Si procede il 26 febbraio, alle ore 10, prima all’Istituto Gasparrini e dopo al Liceo Scinetifico con l’ incontro con Giuseppe Marco Albano, vincitore del David di Donatello 2016 e la presentazione del cortometraggio “Thriller”. In serata proiezione del film “Piccoli brividi” alle ore 18,30 al Cineteatro. A seguire proiezione del film “Quel fantastico peggior anno dell amia vita”.

Il 27 febbraio, alle ore 18 nella Sala Consiliare. incontro con il critico, Antongiulio Mancino e gli scrittori, Raffaele nigro e Giuseppe Lupo. Alle 19 in teatro si prosegue con la proiezione del film “45 anni”. A seguire “Joe”.

Il 28 febbraio, alle ore 18,30 al Cine-teatro, spazio a “Il Ruggiero II: un cinema degli anni 20” con Gianpiero Francese ed Enzo Navazio. Alle 19 proiezione del film “Creed” e alle 20.30 “Star Wars”.

Nel corso delle quattro giornate, presso il Cine-teatro Ruggiero II, si terrà un laboratorio di doppiaggio a cura di Nino D’Agata. Partecipazione gratuita: massimo 20 partecipazione. L’ingresso alle proiezione dei film è gratuito.

9 su 10 da parte di 34 recensori La Città di Melfi ricorda un autore popolare: Pasquale Festa Campanile La Città di Melfi ricorda un autore popolare: Pasquale Festa Campanile ultima modifica: 2016-02-24T00:05:13+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento