Robbiate, malore mentre gioca a calcio morto Zaccarea di 9 anni

Il bambino è stato colpito da un attacco cardiaco improvviso e fulminante mentre stava giocando a pallone sul campo di calcio dell’oratorio di Robbiate. Il papà ha donato le cornee. Fino a domenica mattina, il piccolo era stato tenuto in vita artificialmente in un letto del reparto di Terapia intensiva pediatrica dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

La tragedia si è consumata sotto gli occhi del padre, originario della Sierra Leone. Lo aveva accompagnato lui al centro parrocchiale giovanile perché il figlio voleva imparare a giocare a calcio. Il giovane paziente dopo il malore non si è più ripreso né ha fornito cenni di miglioramento, anzi, nonostante il tempestivo intervento dei sanitari del 118.

Il bimbo ha manifestato crisi convulsive, quando la dottoressa e l’infermiera del servizio di emergenza clinica lo stavano già assistendo si poi accasciato al suolo esanime. E’ stato subito rianimato, ma non è servito a nulla. Prima è stato trasferito a sirene spiegate al vicino San Leopoldo Mandic di Merate in ambulanza, quindi, dopo le prime cure, è stato trasportato con l’elisoccorso nella più attrezzata struttura bergamasca, dove i medici non hanno potuto altro che constatare l’assenza di ogni attività cerebrale.

9 su 10 da parte di 34 recensori Robbiate, malore mentre gioca a calcio morto Zaccarea di 9 anni Robbiate, malore mentre gioca a calcio morto Zaccarea di 9 anni ultima modifica: 2016-02-21T18:26:25+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone