Petrolio, Brienza dice no a nuove perforazioni

“No alle richieste di screening della multinazionale Shell per i permessi La Cesara e Monte Cavallo”. Il Consiglio comunale di Brienza si è espressa all’unanimità contro le nuove perforazioni, già nel corso della seduta dell’8 febbraio scorso. Lo rende noto lo stesso Comune in una nota diffusa alla stampa.

“Si annuncia una Conferenza d’area con tutti i sindaci dei territori interessati, compresi quelli del Vallo di Diano. L’Amministrazione Comunale convocherà un incontro istituzionale anche con le associazioni ambientaliste, la società civile e le rappresentanze politiche per dar vita ad un comitato ‘pro referendum’.

La posizione dell’ Amministrazione Comunale rispecchia un consolidato orientamento contrario alle perforazioni. Lo Statuto comunale già esclude la possibilità di consentire attività di estrazione degli idrocarburi sul territorio comunale”.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone