Venezia, Teatro Toniolo: martedì “Brunello e gli Amici”

Gli Amici della Musica di Mestre compiono 30 anni.E sono stati 30 anni di grande musica al Teatro Toniolo a partire da Maria Tipo, che il 10 ottobre 1986 ha inaugurato la prima “Stagione di musica sinfonica e da camera di Mestre” fortemente voluta dal Comune di Venezia.Per festeggiare l’evento gli Amici della Musica di Mestre, in collaborazione con il Comune di Venezia, Assessorato Attività Culturali, che da sempre ha sostenuto l’opera di promoziome culturale dell’associazione, hanno chiesto a Mario Brunello, da otto anni direttore artistico della Stagione, di chiamare alcuni tra gli artisti più ospitati nel corso di questi anni, sia pure in diverse formazioni. Amici di Brunello quindi, ma anche amici della Stagione mestrina.Per l’occasione Giuliano Carmignola violino, Danilo Rossi viola, Mario Brunello violoncello e Andrea Lucchesini pianoforte si sono riuniti in quartetto, e non è stato facile trovare un momento di incontro, dati i molteplici impegni internazionali di questi grandi solisti.

Martedì 23 febbraio alle ore 20,30 al Teatro Toniolo, nell’ambito della XXX Stagione di Musica sinfonica e da camera di Mestre, il quartetto Carmignola, Rossi, Brunello, Lucchesini eseguirà di J. Brahms il Quartetto per pianoforte e archi in la maggiore op. 26 e di F. Schumann il Quartetto per pianoforte e archi in mi bemolle maggiore op. 47, opere di grande respiro sinfonico.

Artisti di vasta e varia esperienza musicale, attivi anche in campo discografico e didattico, vantano prestigiose collaborazioni in campo cameristico con i più celebrati musicisti e come solisti con i più grandi direttori d’orchestra nelle sale da concerto di tutto il mondo. Giuliano Carmignola è oggi considerato uno dei più interessanti interpreti del repertorio del ‘700. Andrea Lucchesini, allievo di Maria Tipo, direttore della Scuola di Musica di Fiesole, è celebre per le interpretazioni delle opere di Luciano Berio. Danilo Rossi a vent’anni è stato scelto da Riccardo Muti a ricoprire il ruolo di Prima Viola Solista dell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano, diventando la più giovane prima viola del teatro milanese. Di Mario Brunello, dopo la vittoria nel 1986 (anno di nascita degli Amici della Musica di Mestre) al Premio Tschaikovsky di Mosca, sappiamo tutto.Da segnalare sono gli strumenti che abitualmente usano. Giuliano Carmignola per la musica barocca suona un violino di Floreano Guidantus del ‘700, per gli altri repertori usa invece uno strumento originale di Pietro Guarnieri del 1733. Danilo Rossi suona la magnifica viola Maggini del 1600 appartenuta a Dino Asciolla, per volere di Valeria Mariconda Asciolla. Mario Brunello suona il prezioso Maggini dei primi del Seicento appartenuto a Franco Rossi.

BIGLIETTI
platea interi € 30,00, ridotti € 25,00;
galleria interi € 25,00, ridotti € 20,00
in vendita presso la biglietteria del teatro
con orario 11-12,30 e 17-19.30, chiuso il lunedì

VENDITA ONLINE
www.vivaticket.it

INFO
www.teatrotoniolo.info.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone