Morto il sub Rosario Sanarico impegnato nella ricerca del corpo di Isabella Noventa

Un dramma nel dramma. E’ morto uno dei sommozzatori della Polizia impegnati nella ricerca del corpo di Isabella Noventa, l’impiegata di 55 anni di Albignasego soffocata e gettata nel fiume. Rosario Sanarico, sub di 52 anni in forza al Centro nautico sommozzatori della Spezia è rimasto incastrato sul fondo del Brenta alle porte di Stra nel Veneziano, mentre stava perlustrando.

Sarebbe stato risucchiato in una tubatura della chiusa vinciana e rimasto incastrato. Sono seguiti i tentativi di salvataggio, complicati dall’acqua limacciosa. Il sub è stato liberato dopo quasi un’ora. Le sue condizioni sono apparse subito molto gravi e i presenti hanno iniziato le pratiche di rianimazione sul posto. L’uomo è stato portato via in ambulanza e giunto in ospedale dove è stata dichiarata la morte cerebrale, causata dalla prolungata asfissia.

Condividi su:Share on Facebook1Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone