Torino, arrestato Ennouri Abdelaziz

Ieri sera, mercoledì 17 febbraio, intorno alle ore 20.30, a Torino, in via degli Ulivi, è stato fermato Ennouri Abdelaziz di anni 60, cittadino di nazionalità marocchina. E’ il conducente dell’auto Opel Astra che l’11 febbraio scorso alle ore 16.50 circa non si era fermato all’alt intimato dagli Agenti della P.M. e aveva poi investito un motociclista della Polizia Municipale Torino, dandosi alla fuga(*). L’uomo aveva fatto perdere le proprie tracce. Intestatario dell’auto, risultava non più residente con la sua famiglia, moglie e tre figli. Venerdì 12 febbraio la prima svolta: a seguito del “pregasi ricerche” e alla collaborazione di alcuni cittadini, il veicolo veniva rinvenuto, abbandonato e incidentato, in un cortile di via degli Ulivi e posto sotto sequestro.

Grazie a indagini approfondite svolte dagli Agenti del Reparto di Porta Palazzo, del Nucleo Mobile a cui appartiene l’Agente investito, con il contributo dei Reparti di Polizia Giudiziaria del Corpo della Polizia Municipale, ieri sera si è riusciti nella difficile impresa di localizzare l’uomo.

Gli Agenti lo hanno atteso all’uscita del palazzo ove era stato segnalato e, nonostante un tentativo di resistenza, lo hanno bloccato. Agli Agenti l’uomo ha consegnato la valigia con effetti personali e un’ingente somma di denaro, confermando l’ipotesi di essere in procinto di lasciare l’Italia e tornare in Marocco. Accompagnato presso il Comando, sentito il Magistrato di Turno, è stato arrestato ed è in attesa del processo che si svolgerà con rito direttissimo.

“Ringrazio quanti si sono impegnati nelle indagini – ha dichiarato il Comandante della PM, Alberto Gregnanini-. La sicurezza stradale è il principale impegno nel quale gli agenti di PM investono tempo e risorse. Lavoriamo perché vengano ridotte le situazioni in cui questa viene messa a rischio, riteniamo un successo ogni operazione con la quale possiamo riaffermare che la fuga non paga”.

(*) Alle ore 16.50 circa di giovedì 11 febbraio, una pattuglia del Presidio di Porta Palazzo della Polizia Municipale Torino, ha intimato l’alt, in un normale controllo di polizia stradale, ad una Opel Astra di colore verde che percorreva il corso Giulio Cesare e si trovava all’angolo di via Noè. Il conducente non si arrestava e proseguiva la marcia. Gli Agenti, a piedi, notiziavano la Centrale Operativa e verificano che il veicolo, da un controllo della targa, risultava non assicurato. Il fuggitivo, giunto nel frattempo in via Bologna all’altezza del civico 48, intercettava due motociclisti della Polizia Municipale che stavano giungendo in zona per le ricerche. Sentitosi braccato, investiva uno degli Agenti, buttandolo a terra. L’Agente del Nucleo Mobile veniva, quindi, accompagnato al Pronto Soccorso dell’Ospedale Gradenigo per frattura della clavicola. L’auto pirata faceva perdere le proprie tracce. La Polizia Municipale sta cercando il veicolo Opel Astra di colore ver de scuro targato BV 781 KA; chi lo notasse è pregato di contattare la Centrale Operativa allo 011 011 1.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone