Due Carrare, Giuseppina Facca in Marchetti morta da due settimane

La pensionata sarebbe deceduta per cause naturali. I Pompieri di Abano, dopo aver più volte suonato al citofono senza avere risposta, hanno sfondato la porta d’ingresso della villetta al 15 di via Saline, a Due Carrare. I Vigili del Fuoco hanno scoperto che oltre a Giuseppina Facca in Marchetti era morto anche il suo cagnolino. Prima di andare a letto, la signora era solita chiuderlo in garage. L’animale è morto di fame.

Giuseppina Facca in Marchetti, 75 anni, abitava sola con il suo animale domestico lungo la strada che porta verso il castello di San Pelagio e la statale. Il figlio, che abita in Svizzera, da giorni tentava di mettersi in contatto con l’anziana madre. Non avendo risposta, si è deciso a telefonare ai vicini di casa. Una signora che abita di fronte è andata a suonare il campanello della villetta, ma nessuno si è fatto vivo. La donna ha provato anche a bussare sulle tapparelle. A quel punto ha capito che era successo qualcosa di grave e ha deciso di chiamare i Carabinieri, che hanno fatto intervenire i pompieri del distaccamento di via Barovier.

Quando sono entrati nell’appartamento hanno trovato il corpo di Giuseppina Facca a terra in sala da pranzo, a faccia insù e in avanzato stato di decomposizione. Prima di lasciare la villetta, i vigili del fuoco hanno perlustrato anche gli altri vani del fabbricato e in garage hanno trovato il cane, morto di fame. La perizia del medico legale ha stabilito che la morte della pensionata risalirebbe a una quindicina di giorni fa. Il pubblico ministero di turno ha disposto la restituzione della salma ai familiari. Giuseppina Facca era nata il 20 marzo 1941 a Talmassons. Il figlio è rientrato a Due Carrare dalla Svizzera.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone