Albignasego, Isabella Noventa strangolata arrestati Freddy e Debora Sorgato e Manuela Cacco

Risolto il giallo della scomparsa di Isabella Noventa, la donna di 55 anni di Albignasego scomparsa da un mese. Con l’accusa di omicidio premeditato in concorso sono stati arrestati Freddy Sorgato, l’amico con cui la donna ha trascorso l’ultima serata, sua sorella Debora e Manuela Cacco. Quest’ultima gestisce una tabaccheria a Camponogara. La proprietà sarebbe di Freddy Sorgato. Secondo le prime indiscrezione Isabella Noventa sarebbe stata strangolata, il suo corpo gettato in un fiume. I tre avrebbero inscenato il passaggio dell’impiegata davanti alla Torre dell’Orologio a Padova, fino a piazza delle Erbe. A indossare la giacca bianca di Isabella Noventa sarebbe stata Manuela Cacco.

I provvedimenti sono scattati dopo l’interrogatorio di Debora Sorgato. Gli agenti della squadra mobile di Padova hanno prelevato e portato in Questura la donna. Isabella Noventa prima di scomparire, nella notte a cavallo tra il 15 e il 16 gennaio aveva trascorso la serata con un suo amico, poi avrebbe chiesto di essere accompagnata a Padova per incontrare un’amica. Da quel momento della cinquantenne si è persa ogni traccia. La donna ha nominato un legale, l’avvocato Massimo Malipiero. Presente durante l’interrogatorio anche il sostituto procuratore Giorgio Falcone.

Condividi su:Share on Facebook31Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone