Giulio Regeni, sette costole rotte e segni di scosse elettriche sui genitali

Il ricercatore friulano è stato torturato fino alla morte. Sette costole rotte, segni di scosse elettriche sui genitali, lesioni traumatiche, tagli inferti con lame affilate su tutto il corpo, lividi e abrasioni e anche un’emorragia cerebrale. Sono i segni delle torture presenti sul cadavere di Giulio Regeni rivelati dall’esame autoptico.

A rivelarlo fonti medico-legali all’agenzia Reuters. L’autopsia è stata secretata dalla Procura del Cairo.

9 su 10 da parte di 34 recensori Giulio Regeni, sette costole rotte e segni di scosse elettriche sui genitali Giulio Regeni, sette costole rotte e segni di scosse elettriche sui genitali ultima modifica: 2016-02-13T23:00:50+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento