Bond Argentina: nuovi spiragli per i risparmiatori lucchesi

In questi giorni il governo argentino presieduto dal Presidente Macrì ha riacceso le speranze dei possessori dei cosiddetti “Tango Bond”.

Infatti il 02/02/16 è stato annunciato un accordo tra la Tf Argentina ed il Governo dello stato del sudamerica, con il quale viene stabilito un impegno da parte del governo argentino a volere pagare il 150% del valore dei bond, circa 1,35 miliardi di dollari complessivo, rimasti impagati per il default dello stato avvenuto del 2001.

“Questo accordo dovrà essere ratificato dal parlamento argentino entro marzo 2016 – spiegano alla sede lucchese di via del Crocifisso dell’Aducons Toscana – ma di fatto si stanno aprendo delle reali possibilità anche per i tantissimi risparmiatori lucchesi che non hanno potuto o voluto liquidare le obbligazioni dello stato argentino.

Si invitano, quindi, tutti i possessori di obbligazioni argentine rimaste impagate a rivolgersi all’Aducons Toscana di Lucca al fine di vedersi riconosciuto il pagamento di quanto accordato con lo Stato argentino. E’ infatti importante muoversi con tempestività per riuscire ad avviare le pratiche”. Per informazioni è possibile rivolgersi all’Aduscons Toscana al tel. 0583 582621.

9 su 10 da parte di 34 recensori Bond Argentina: nuovi spiragli per i risparmiatori lucchesi Bond Argentina: nuovi spiragli per i risparmiatori lucchesi ultima modifica: 2016-02-12T09:41:22+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento