Un milione di euro per progetti di coesione sociale nelle nove zone di Milano

Milano PanoramicaRiconoscere e rispettare le differenze, superare le disuguaglianze e partecipare attivamente alla vita pubblica della città. Sono questi alcuni degli obiettivi promossi dal nuovo bando del Comune di Milano indirizzato agli operatori del Terzo settore. La Giunta comunale ha messo a disposizione più di un milione di euro per la coprogettazione e la realizzazione di iniziative di coesione sociale, volte a generare sentimenti di appartenenza e inclusione,  aumentare la percezione del bene comune e favorire l’impegno e il coinvolgimento dei cittadini singoli e associati, aumentando così il grado e la percezione di sicurezza.

“Negli ultimi anni abbiamo realizzato undici progetti di coesione sociale – ha dichiarato l’assessore alla Sicurezza e coesione sociale, Polizia locale, Protezione civile, Volontariato Marco Granelli – dedicati ad adolescenti in difficoltà. Grazie alle associazioni coinvolte abbiamo visto nascere ottimi progetti in zone particolarmente delicate della città. Ogni adolescente tolto dalla strada e reinserito nella collettività è una piccola vittoria. Con questo nuovo bando abbiamo deciso di allargare i confini della nostra azione: gli operatori del Terzo settore potranno presentare progetti a più ampio raggio rispettando il medesimo obiettivo: promuovere la coesione e l’inclusione sociale e  favorire la partecipazione attiva della comunità alla vita pubblica”.

Data la complessità degli obiettivi e delle azioni da mettere in campo il progetto è stato suddiviso in dieci sottoprogetti  dedicati (denominati lotti),  che dovranno lavorare in modo sinergico sotto il coordinamento del Settore sicurezza.

Nove lotti dovranno essere realizzati  in altrettanti quartieri individuati su segnalazione dei Consigli di Zona. Un lotto sarà invece interamente dedicato all’attività di valutazione e comunicazione del progetto nella sua interezza, sul monitoraggio della attività svolte e sulla loro diffusione nel tessuto territoriale.

La realizzazione del progetto avrà durata complessiva di 21 mesi, con avvio delle attività a partire dal mese di aprile 2016 fino al 31 dicembre 2017, prorogabile –  a discrezione dell’Amministrazione comunale – per altri 12 mesi.

Ogni lotto avrà a disposizione un importo di 105 mila euro, a eccezione del lotto 10, per cui l’importo erogabile è di 60 mila euro. Ogni soggetto potrà concorrere per un massimo di tre lotti. Chi presenterà un progetto per il lotto 10, invece, non potrà concorrere per gli altri lotti.

Di seguito l’elenco dei 10 lotti  individuati su segnalazione dei Consigli di Zona:

Lotto 1 Quartiere Ticinese, Conca del Naviglio, Scaldasole – zona 1

Lotto 2 Quartiere via Padova nel tratto centrale tra via Giacosa e via Toselli – zona 2

Lotto 3 Quartiere Rizzoli, Cimiano, Crescenzago – zona 3

Lotto 4 Quartiere Salomone – zona 4

Lotto 5 Quartiere via Ghini, via Cacciadominioni, via Ripamonti, quartiere Fatima – zona 5

Lotto 6 Quartiere Barona – zona 6

Lotto 7 Quartiere via Quarti – zona 7

Lotto 8 Quartiere piazzale Prealpi e quartiere Villapizzone – zona 8

Lotto 9 Quartiere Comasina, Bovisasca – zona 9

Lotto 10 Monitoraggio valutazione e comunicazione.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone