L’epilessia: molto diffusa, ma poco conosciuta. A Pisa mille persone in cura

L’8 febbraio si celebra la Giornata Mondiale dedicata all’epilessia, una delle malattie neurologiche più diffuse al mondo. Quasi 1 italiano su 100 ne è affetto, per un totale di circa 500.000 persone e circa 25.000 nuovi casi diagnosticati ogni anno in Italia.

“A Pisa – spiega il Prof. Bonuccelli, Direttore delll’U.O. Neurologia -i pazienti seguiti regolarmente dal Centro di Riferimento Regionale per la Diagnosi e Cura dell’Epilessia dai responsabili Dott. F.S. Giorgi e Dott.ssa C. Pizzanelli sono circa 1000. In linea generale, circa il 70% dei pazienti con epilessia risponde alla terapia farmacologica e conduce una vita perfettamente normale, mentre il 30% risulta resistente ai farmaci, cioè continua ad avere crisi nonostante l’assunzione regolare della terapia. Da molti anni nel nostro Centro, per i pazienti farmaco-resistenti, oltre all’impiego di nuove molecole ad azione antiepilettica nell’ambito di trials clinici, è anche possibile il trattamento mediante stimolazione vagale: un pace-makersottocutaneo al lato del collo che invia impulsi elettrici al nervo vago, determinando una riduzione della frequenza delle scariche elettriche cerebrali abnormi e, in alcuni casi, una considerevole riduzione del numero delle crisi”.

“Nella Giornata Mondiale – spiega la dott.ssa Chiara Pizzanelli neurologo del Centro e Coordinatore Toscano LICE (Lega italiana contro l’epilessia) –  si promuove una corretta informazione e si sensibilizza l’opinione pubblica riguardo alla malattia, visto che ancora oggi le persone affette soffrono spesso per discriminazioni sociali legate a pregiudizi e ignoranza. La LICE promuove da molti anni campagne informative sul territorio nazionale ed una serie di iniziative volte a diffondere la conoscenza della malattia”.

A Pisa, grazie anche alla sensibilità dell’assessore all’istruzione Marilù Chiofalo, è in corso il Progetto LICE Epilessia e Scuola, una serie di incontri nelle classi di scuole elementari e medie, durante i quali viene letto un racconto, scritto in forma divertente e coinvolgente, che fa conoscere ai ragazzi l’epilessia, con il punto di vista del protagonista, un adolescente che ne soffre; si spiega la malattia con le sue manifestazioni e si mettono in luce pregiudizi e difficoltà, possibili fonti di emarginazione. La lettura in classe avviene alla co-presenza di un insegnante e di un medico LICE che spiega le cause dell’epilessia e le modalità di primo soccorso in caso di crisi epilettica. Nelle scuole medie Galilei e Fibonacci e alle elementari Collodi i ragazzi hanno accolto con entusiasmo tale progetto, hanno capito il senso profondo del racconto e hanno partecipato con interesse anche agli aspetti medici.

In occasione dell’appuntamento di lunedì 8 febbraio a Pisa sarà realizzato inoltre un Open Day, cioèl’apertura del Centro Epilessia alla popolazione. I medici che operano nel Centro Epilessia della Clinica Neurologica – Prof. A. Iudice, Dott.ssa E. Bonanni, Dott. F.S. Giorgi, Dott.ssa C. Pizzanelli – saranno a disposizione per consultazioni, visite gratuite, distribuzione di materiale informativo, dalle 13 alle 18, Ospedale S. Chiara, Clinica Neurologica (Edificio 13 piano terra/primo piano-ambulatorio 5).

Lo stesso 8 febbraio dalle 19 alle 21 la Torre Pendente si illuminerà di colore viola. Il viola è infatti il colore riconosciuto come simbolo per l’epilessia. L’evento, patrocinato dal Comune di Pisa e dallaFondazione Epilessia LICE onlus, sarà salutato dal Sindaco Filippeschi, dall’assessore Chiofalo, dall’assessore Sandra Capuzzi, dal Prof. U. Bonuccelli e dalla dott.ssa Pizzanelli per la LICE.

L’evento è stato possibile grazie ai contributi benefici forniti dalle Cooperative PAIM e Tirrenica Mobilità, entrambe sensibili a tematiche sociali, e grazie alla disponibilità dell’Opera Primaziale.

9 su 10 da parte di 34 recensori L’epilessia: molto diffusa, ma poco conosciuta. A Pisa mille persone in cura L’epilessia: molto diffusa, ma poco conosciuta. A Pisa mille persone in cura ultima modifica: 2016-02-08T00:11:42+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone