Reggio Calabria, trovata bomba vicino al Museo archeologico che ospita i bronzi di Riace

Si tratta di un ordigno incendiario inesploso rinvenuto domenica mattina su corso Garibaldi, la strada principale di Reggio Calabria, ad alcune decine di metri dal Museo archeologico che ospita i bronzi di Riace. La bomba, realizzata con un estintore pieno di liquido infiammabile e collocata nella notte davanti all’entrata di una rosticceria che dovrebbe aprire a giorni, è stata innescata ma ha fatto solo una fiammata senza esplodere.

A scoprirla sono stati gli agenti di una volante, mentre Corso Garibaldi era pieno di gente per festeggiare il carnevale. Vedendo l’estintore nessuno dei passanti si era insospettito.

Gli agenti hanno subito chiuso il tratto di strada e fatto intervenire gli artificieri che hanno provveduto a rendere inoffensivo ed a rimuovere in sicurezza l’ordigno. Gli investigatori ritengono che all’origine del fallito attentato ci possa essere il racket delle estorsioni.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone