La leggerezza dell’operetta

20160129225008_DS3_7809_Web_1200x20160129225329_DS3_7635_Web_1200x20160129225105_DS3_7840_Web_1200x

 

 

 

 

La leggerezza dell’operetta

Di Vincenzo Calafiore
6 febbraio 2016-Udine

Da tempo non si assisteva al Teatro Nuovo Giovanni da Udine a un’operetta, come
“ Cin Ci Là” così bella e armoniosa rappresentata, martedì 2 febbraio 2016 alle 20,45 dalla
Compagnia Italiana di Operette.
C’era tutto quello che il pubblico chiede di vedere e immaginare, atmosfere molto eleganti e sensuali grazie a Silvia Santoro ( Cin Ci Là), bella e brava nei suoi movimenti ritmati, elegante e sensuale. Ci sono i sentimenti di un mondo esotico allo stesso tempo fiabesco.
“ Cin Ci là” è dunque ritornato a Udine nell’applaudito allestimento proposto dalla Compagnia Italiana di Operette, ed è stato un vero successo, un meritato successo.
La vicenda è ormai nota al grande pubblico, come pure il leit-motiv che titola l’operetta:
“ Oh Cin Ci Là! Oh Cin Ci Là! Mordi,rosicchia,divora,tormenta pure chi ti vuol bene, le tue catene son fatte di fior” cantato dalla bellissima voce di Costantino Massimiliano che assieme al
bravissimo Victor Vitale Carlo ( nei panni del divertente Petit Gris ), bella la gag tra la Cin Ci Là della bravissima Silvia Santoro, hanno portato una ventata di giovinezza e freschezza in un’operetta rappresentata per la prima volta il 18 dicembre 1925. Un plauso va al resto della compagnia che ha sostenuto il ritmo velocissimo scenico, creando gustose scenette che hanno naturalmente suscitato il riso spontaneo del folto pubblico in sala. Bella la figura femminile, della Principessa Myosotis, interpretata da un ‘ottima Irene Geninatti Chiolero.
L’intero spazio scenico, dalla sceneggiatura ricca coerente con la scelta degli abiti di originale fattura cinese, delle luci tutto incentrato per accentuare gradevoli scenografie, aggraziate ballerine, sfarzosi i costumi di tutti gli interpreti. Belle e particolari le voci di Silvia Santoro, Irene Geninatti Chiolero, Costantino Massimiliano ( Ciclamino).
Uno spettacolo correttamente realizzato dalla regia di Franco Barbero che invita lo spettatore ad assistere alla grande capacità degli interpreti sia canore che recitative, con una verve comica spiccata, ma soprattutto spassosa. Mai così vero piacere uscendo da un teatro!

Altri interpreti che completano il cast,Claudio Pinto ( Fon Ki ), Gianvito Pascale, Nicola Vivaldi, Mattia Rosellini, Simone Pavesio .
Balletto: Monica Emmi, Maria Teresa Nania, Giulia Pennati, Silvia di Pietro, Giada Lucarini, Idiana Perrotta.

Direzione Musicale Maurizio Bogliolo
Coreografie Monica Emmi
Regia Franco Barbero

 

9 su 10 da parte di 34 recensori La leggerezza dell’operetta La leggerezza dell’operetta ultima modifica: 2016-02-06T05:07:45+00:00 da Vincenzo Calafiore
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone

Lascia un commento