Firenze, Frederic Zachary Haller catturato all’hotel Savoy dopo 12 anni di latitanza

Il settantenne americano è stato condannato negli Usa per aver messo a segno truffe per 1.5 miliardi di dollari, in qualità di consulente e amministratore delegato di società d’investimento. L’uomo di 70 anni, ufficialmente residente a Londra, è stato catturato all’hotel Savoy di Firenze dopo 12 anni di latitanza.

Frederic Zachary Haller si trova ora sottoposto ad arresto provvisorio in attesa della richiesta di estradizione da parte degli Usa. La Polizia lo ha rintracciato grazie al sistema “alloggiati web”, che consente di avere in tempo reale l’elenco del persone che alloggiano nelle strutture ricettive. Su Haller pendeva un provvedimento di cattura emesso nel 2004 per truffa dalla Corte distrettuale della Florida.

Il settantenne stava ancora dormendo nella sua camera insieme alla moglie. Secondo quanto accertato dalle autorità americane, avrebbe messo a segno le truffe miliardarie tra il 1998 e il 2002, in qualità di amministratore delegato della società Morgan Grenfell, con sedi a Londra e New York, e come consulente del consiglio di amministrazione della società del Maryland ‘Hamilton Bancorp’.

9 su 10 da parte di 34 recensori Firenze, Frederic Zachary Haller catturato all’hotel Savoy dopo 12 anni di latitanza Firenze, Frederic Zachary Haller catturato all’hotel Savoy dopo 12 anni di latitanza ultima modifica: 2016-02-06T18:28:46+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento