Presentato al mondo della scuola il portale Solimainsieme.it

È un luogo virtuale che dà un aiuto reale ai bambini e ai ragazzi che hanno vissuto un lutto. Il portale “Solimainsieme.it”, primo spazio online in Italia direttamente rivolto ai giovani che hanno vissuto l’esperienza del lutto e agli adulti (familiari, amici, insegnanti) che si trovano loro vicini e hanno il compito di sostenerli, è stato presentato, Fondazione Culturale Niels Stensen, al mondo della scuola nel corso di una giornata formativa patrocinata dal Comune. Era presente anche la vicesindaca e assessora all’educazione Cristina Giachi.
«L’incontro – ha spiegato la vicesindaca – si rivolgeva ad un campione di istituti scolastici del territorio per illustrare le potenzialità e gli obiettivi di questo strumento di supporto e di sensibilizzazione culturale, per una nuova modalità di condivisione con i più giovani del dolore per la morte e l’assenza di una persona cara».
“Solimainsieme.it” nasce dal lavoro di due organizzazioni non profit, File-Fondazione Italiana di Leniterapia di Firenze e Gruppo Eventi di Roma, entrambe impegnate in attività di sostegno alle famiglie nell’elaborazione delle perdite, con il supporto del Comune di Firenze.
Il portale è stato progettato da un comitato scientifico formato da insegnanti, pedagogisti, psicologi e psicoterapeuti, partendo dalla considerazione che sempre più frequentemente il web è il primo posto nel quale bambini, ragazzi e adulti cercano informazioni, relazioni e sostegno.
«Questo sito ha un obiettivo importante – ha sottolineato la vicesindaca– far comprendere che un momento di lutto è un evento doloroso nel quale, tuttavia, si può ricostruire una memoria, curare la propria vita. E che anche quanto ci si sente soli siamo insieme ad altri che di prendono cura di noi. Uno strumento straordinario, delicatissimo, molto complesso che questa associazione, grazie anche ai numerosi sostenitori, è riuscita a realizzare».

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone