Da marzo ricetta elettronica a pieno regime in tutta Italia

ricetta elettronicaLa rivoluzione sarà digitale ma soprattutto digitale. Con la ricetta elettronica si potranno avere i farmaci prescritti dal medico anche al di fuori della propria regione di residenza. La Sogei sta aggiornando il Sistema di accoglienza centrale dei documenti inserendo i nuovi codici e per calcolare i diversi ticket regionali secondo “i criteri e le modalità specificamente previsti da un apposito Accordo interregionale per la compensazione della spesa sanitaria”.

Il Ministero della Salute osserva che “la nuova ricetta consentirà di garantire un’assistenza migliore e più semplice nel percorso di cura e di verificare l’appropriatezza prescrittiva. Una più efficace integrazione tra tutti gli operatori sanitari grazie alla sincronizzazione delle attività di prescrizione da parte del medico e di erogazione da parte del farmacista, anche per ridurre eventuali truffe e falsificazioni, con un risparmio di tempo e di oneri burocratici”.

Il collegamento virtuale sarà fra il medico e il farmacista. Per prescrivere una e-ricetta per un farmaco o una visita specialistica, il medico utilizzerà i codici indicati dal sistema centrale gestito da Sogei e assegnati a ogni medico dalle Asl. Sarà suo compito associare online questi numeri al codice fiscale del paziente, avendo così tutte le informazioni necessarie, comprese le esenzioni.

Il paziente andrà in farmacia o nel laboratorio con un foglietto per promemoria e sarà il farmacista o l’operatore sanitario a inviare al server i dati sul tipo di farmaco richiesto, il prezzo o gli eventuali ticket per visite e analisi da erogare al paziente.

9 su 10 da parte di 34 recensori Da marzo ricetta elettronica a pieno regime in tutta Italia Da marzo ricetta elettronica a pieno regime in tutta Italia ultima modifica: 2016-02-05T17:54:12+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento