Tentata truffa all’Inter, prospettata una sponsorizzazione “fantasma”

Un tentativo non riuscito su cui ora indagano Carabinieri e Procura di Roma. Alla base della tentata truffa, da quanto si apprende, ci sarebbero una presunta università del calcio e un’offerta di sponsorizzazione inesistente per la prossima stagione dell’Inter. Ad essere “menzionata” la compagnia aerea degli Emirati Etihad. Alla base di tutto ci sarebbe il faccendiere Valerio Lattanzio. Apparirebbe anche il nome di un “avvocato”.

A presentare gli “intermediari” all’Inter sarebbe stato Adriano Bacconi, ex consulente nerazzurro e volto noto come commentatore tv. Lattanzio e l’avvocato si presentavano come intermediari di Etihad. Al club è giunta anche una presunta offerta. “Etihad sarebbe disposta a mettere il suo nome sulla maglia per 25 milioni di euro all’anno”.

Valerio Lattanzio, contemporaneamente, a Roma, accreditandosi come un intermediario dell’Inter, avrebbe contattato un hotel alle porte di Fiumicino dove sarebbe dovuta sorgere l’università del calcio, diretta da Roberto Baggio. L’obiettivo era incassare una commissione sulla compravendita.

La truffa non è andata a buon fine quando i veri manager di Etihad hanno comunicano ai veri rappresentanti dell’Inter che non c’era e non c’è mai stata alcuna proposta di sponsorizzazione. Carabinieri e Procura di Roma stanno indagando.

9 su 10 da parte di 34 recensori Tentata truffa all’Inter, prospettata una sponsorizzazione “fantasma” Tentata truffa all’Inter, prospettata una sponsorizzazione “fantasma” ultima modifica: 2016-02-03T09:53:00+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone