Roma, operaio si uccide lanciandosi nel Tevere dal parapetto di ponte Cavour

I sommozzatori dei Vigili del Fuoco hanno trovato il corpo senza vita dell’operaio di 50 anni che si è buttato nel Tevere dal parapetto di ponte Cavour. L’uomo che si è tolto la vita stava lavorando al manto stradale.

L’uomo avrebbe anche rifiutato l’aiuto dei passanti scesi sulla banchina per cercare di dargli una mano. A dare l’allarme sono stati i colleghi di lavoro dell’uomo, addetto alla manutenzione stradale, che avrebbero visto il cinquantenne gettarsi dal ponte.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone