Roma 2024, innovazione protagonista per la sfida delle Olimpiadi

Roma scalda i motori in vista della sfida Olimpiadi 2024. Ecco perché il comitato promotore dell’evento, presieduto da Luca Cordero di Montezemolo, ha chiamato a raccolta, con un engagement meeting presso lo stadio Olimpico, le menti più creative del Lazio per dare vita a progetti, idee e nuove energie che contribuiscano a rendere possibile il sogno dei giochi olimpici nella Capitale. Quattro i settori d’intervento: l’impiantistica, la comunicazione, la promozione e l’assistenza/sicurezza. “Voglio che Roma diventi un esempio”, ha dichiarato Montezemolo che intende puntare tutto sulle nuove tecnologie per vincere la competizione contro Parigi, Los Angeles e Budapest.

Montezemolo

A rendere possibile la sinergia tra il comitato e le start-up, il Gruppo Giovani Unindustria Lazio, capitanata dal presidente Fausto Bianchi, che ha schierato, al meeting, alcune delle migliori realtà associate tra le più innovative, con la preziosa collaborazione di Antonio Fabrizio di Tech Startup City. Tra queste c’era anche Skylab Studios, start-up innovativa leader nelle soluzioni per le Pubbliche amministrazioni e il turismo.

“Montezemolo ha il carisma necessario per rendere realizzabile il sogno delle Olimpiadi – ha detto l’art director Leonardo Tosoni – noi, in collaborazione con Valerio Rositani di Neoshu, siamo già al lavoro per sviluppare delle idee e delle proposte innovative da sottoporre al comitato”. Oltre all’esperienza decennale nel settore della creatività e dell’innovazione, Skylab Studios può vantare un vasto portfolio di soluzioni promozionali ad alto tasso di tecnologia, adatte a ogni esigenza di valorizzazione turistica, culturale e strategica già utilizzate nelle città di Genova, Venezia, Città della Pieve, Tarquinia e molte altre.

9 su 10 da parte di 34 recensori Roma 2024, innovazione protagonista per la sfida delle Olimpiadi Roma 2024, innovazione protagonista per la sfida delle Olimpiadi ultima modifica: 2016-02-01T13:35:46+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento