Reggio Calabria, padre e figlio reggini tentano di uccidere tre serbi

Arrestati due uomini, 57 anni il genitore e 32 anni il figlio, entrambi reggini, accusati, in concorso tra loro, di tentato omicidio, lesioni personali e resistenza a Pubblico Ufficiale. I due, a bordo di un’autovettura, avrebbero intenzionalmente attentato alla vita di tre giovani, fermi con l’auto in panne al margine della carreggiata sulla Statale Jonica 106, direzione nord, in località San Leo di Reggio Calabria.

Le vittime hanno raccontato che i due, dopo avere percorso tre volte il tratto stradale dove stazionavano i giovani, intenzionalmente li avrebbero investiti andandogli addosso con l’auto. Le tre vittime, di 22, 23 e 25 anni, sono state soccorse e trasportate presso gli Ospedali Riuniti, dove uno dei tre è ricoverato in prognosi riservata presso il reparto di Neurochirurgia. Gli altri due hanno avuto una prognosi di 30 giorni per lesioni agli arti inferiori.

9 su 10 da parte di 34 recensori Reggio Calabria, padre e figlio reggini tentano di uccidere tre serbi Reggio Calabria, padre e figlio reggini tentano di uccidere tre serbi ultima modifica: 2016-01-31T02:41:46+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento