Firenze, nuovo regolamento del consiglio comunale, come cambia l’ordine dei lavori

Dal prossimo Consiglio comunale, lunedì 1° febbraio, entra in vigore il nuovo Regolamento dell’assemblea di Palazzo Vecchio. La grande novità è l’istituzione del Question Time. All’apertura dei lavori, alle 14,15, i consiglieri avranno 60 minuti a disposizione per presentare le interrogazioni a risposta immediata che sostituiscono le vecchie interrogazioni a cinque firme. Il consigliere avrà due minuti per illustrare il quesito, l’assessore risponderà in tre minuti ed il consigliere avrà un ulteriore minuto di replica per esprimere soddisfazione o meno per la risposta ricevuta.

Così come avviene in Parlamento, in questa fase sarà necessaria la presenza dei soli consiglieri interroganti e degli assessori competenti per la risposta.

Esaurita l’ora del Question Time verranno suonati gli inni e inizieranno i lavori ordinari con le comunicazioni e le domande d’attualità che impegneranno il Consiglio per 30 minuti (come avveniva col vecchio regolamento).

Cambia poi l’ordine degli atti da trattare. Prima, le eventuali comunicazioni da parte del sindaco o degli assessori, poi le delibere, le interrogazioni che non hanno ricevuto risposta scritta, le mozioni e le risoluzioni. Sono state invece cancellate le interpellanze.

Altra novità del nuovo regolamento la presentazione degli emendamenti alle delibere. Questi dovranno essere presentati dai consiglieri entro il venerdì mattina (quando la seduta è il lunedì, o comunque entro il giorno successivo alla conferenza dei capigruppo) per permettere agli uffici di dare preventivamente i pareri tecnici obbligatori per legge. I subemendamenti non saranno più votati o discussi ma il proponente l’emendamento cui si riferiscono si limiterà a dichiarare se la modifica proposta viene accettata oppure negata.

Riguardo all’ordine dei lavori della seduta di lunedì, una sola la delibera al voto, quella che riguarda l’approvazione del DUP (Documento Unico di Programmazione), l’atto indispensabile in vista dell’approvazione del bilancio di previsione.
Undici le domande iscritte nel Question Time da parte di consiglieri di maggioranza e opposizione. Il corposo ordine del giorno vede iscritte anche numerose interrogazioni, mozioni, ordini del giorno e risoluzioni.
La seduta si terrà, come di consueto, a partire dalle 14,15 nella Sala IV Stagioni di Palazzo Medici Riccardi.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone