“L’Arno dà di fòri, 4 novembre 1966”, 66 Racconti e memorie inedite

In occasione del 50° anniversario dell’alluvione del 1966, lo storico e scrittore fiorentino Luca Giannelli ha voluto dedicare all’argomento l’ultimo lavoro della “collana” libri-agenda, “L’Arno dà di fòri, 4 novembre 1966”. Sabato 30 gennaio nella sala conferenze della biblioteca delle Oblate alle ore 17.30, ad ingresso libero, la presentazione del testo alla presenza della presidente della commissione cultura Maria Federica Giuliani. “Giannelli – spiega la presidente Giuliani – racconta con estro e capacità uno spaccato della nostra città all’indomani di quell’evento terribile”.
Il libro agenda, che quest’anno si presenta come un vero e proprio libro (17 x 24 le dimensioni e 220 pagine), racchiude 66 testimonianze inedite e coinvolgenti (ognuna corredata da foto particolari e inerenti al racconto) di fiorentini e non, che hanno vissuto quei momenti i quali, raccontando la propria esperienza con dovizia di particolari, ci fanno partecipi di quei momenti a partire dalla vigilia del 3 novembre: sgomento, paura, ma anche l’incredibile reazione che portò Firenze a “rinascere” in breve tempo.
Un viaggio omogeneo nelle tantissime sfaccettature della città partendo da sacerdoti, frati, operatori della Misericordia, dei Vigili del Fuoco, dell’ATAF, dei vari ospedali (tanto per citarne alcuni) e infine artigiani, commercianti e professionisti, nobili e gente del popolo, fiorentini radicati nel tessuto della città. Una menzione particolare la merita suor Cesarina Ciccone, 94enne ultima testimone delle Oblate di Santa Maria Nuova.
I protagonisti di questo viaggio ci accompagnano indietro nel tempo, in un mondo che fango e nafta resero monocromo e che si colorò della solidarietà e della dissacrante ironia che da sempre caratterizza la città.

9 su 10 da parte di 34 recensori “L’Arno dà di fòri, 4 novembre 1966”, 66 Racconti e memorie inedite “L’Arno dà di fòri, 4 novembre 1966”, 66 Racconti e memorie inedite ultima modifica: 2016-01-29T00:09:19+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone