La polizia metropolitana di Napoli sequestra un’area a Castellammare di Stabia

Nell’ ambito di indagini delegate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torre Annunziata, una pattuglia di agenti della polizia metropolitana di Napoli, ha rinvenuto in Via Schito, nel comune di Castellammare di Stabia, in una zona interessata da lavori di realizzazione del collettore finalizzato al recapito dei reflui dei comuni di Gragnano, Casola, Lettere, S.Maria La Carità e Castellammare di Stabia, un’attività di gestione di rifiuti non autorizzata.  Su di un’ area di circa 500 mq erano stoccate diverse tipologie di rifiuti in parte combusti quali rifiuti ingombranti, pneumatici fuori uso, raee, inerti da demolizione ecc.

Gli agenti hanno provveduto a porre sotto sequestro tutta l’area e i rifiuti stoccati in assenza di autorizzazione. Due persone in rappresentanza della GORI e  della ditta che sta eseguendo i lavori sono state deferite all’A.G..

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone