Cetraro, Paolo Di Profio accusava Anna Giordanelli di essere la causa della sua separazione dalla moglie

GiordanelliUn delitto commesso in ambito familiare quello che ha sconcertato Cetraro in provincia di Cosenza. Il giallo è stato risolto in brevissimo tempo. Assicurato alla giustizia l’uomo che ha ucciso Anna Giordanelli, 53 anni, medico di base colpito con un colpo di piede di porco alla testa mentre faceva jogging.

Paolo Di Profio, il cui fermo è stato disposto dalla Procura della Repubblica di Paola, è il cognato della vittima, era sposato con la sorella della dottoressa. Il fermo è stato disposto dopo due ore di interrogatorio al termine del quale l’uomo ha confessato. Di Profio, infermiere dell’ospedale di Cetraro, avrebbe motivato l’omicidio con i dissidi che aveva avuto con la moglie che avrebbero portato alla rottura del suo matrimonio. Dissidi che attribuiva ad Anna Giordanelli.

Annalisa Giordanelli, medico di base a Cetraro, sposata con figli, è stata aggredita per strada mentre faceva jogging in una via della periferia del paese e colpita alla testa con un piede di porco. Sull’asfalto, all’altezza del punto del marciapiede in cui è stata aggredita la dottoressa, sono state trovate tracce di pneumatici. La Procura, per accertare le modalità di quanto accaduto, ha disposto l’autopsia sul cadavere della stimata professionista.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone