Torino, stupro all’ex Moi: Il Comune si costituisce parte civile

“Come annunciato durante le comunicazioni in Consiglio Comunale e fatte le opportune verifiche – ha affermato Giuliana Tedesco, assessore alla Polizia Municipale – la Città di Torino ha deciso di costituirsi parte civile nel processo contro i tre uomini accusati del sequestro e dello stupro di una giovane disabile avvenuto nel maggio dello scorso anno all’ex Moi”.

La decisione è stata ratificata stamane dalla Giunta Comunale con un’apposita deliberazione.

Per la vicenda la Procura di Torino ha chiesto tre rinvii a giudizio. Il provvedimento riguarda un cittadino somalo, un cittadino ghanese e un cittadino nigeriano rispettivamente di 27, 30 e 31 anni.

9 su 10 da parte di 34 recensori Torino, stupro all’ex Moi: Il Comune si costituisce parte civile Torino, stupro all’ex Moi: Il Comune si costituisce parte civile ultima modifica: 2016-01-26T16:08:22+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone