Luzzi, Hamil Medi era tra gli “amici” di Ayoub El Khazzani l’attentatore del treno Parigi-Amsterdam

Luzzi non riesce a crede a quanto accaduto. Un giovane venditore ambulante nordafricano arrestato con l’accusa di essere un potenziale attentatore dell’Isis. Eppure il centro alle porte di Cosenza deve fare i conti con le risultanze investigative che hanno portato all’esecuzione stamani dell’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un cittadino marocchino di 25 anni, Hamil Medi, commerciante ambulante residente a Luzzi, pronto secondo gli investigatori, a raggiungere gli scenari di guerra. È stato fermato per auto addestramento ai fini di terrorismo internazionale.

Hamil

“Il ragazzo attraverso internet era riuscito a dotarsi di manuali e video per l’auto addestramento, era attento ma scaricava in continuazione video riferibili all’Isis o al martirio” ha riferito il Procuratore aggiunto Bombardieri. “Dobbiamo ancora vagliare tutte le altre informazioni, ma di certo ci sono contatti telefonici con terroristi. Mehdi aveva già mostrato la volontà di recarsi in Belgio a fine settembre, viaggio poi rinviato per motivi di famiglia. Sappiamo che vi erano liti continue anche con i familiari a causa di un’estremizzazione dei dettami religiosi, al punto che vietava al fratello di chiamare la fidanzata al telefono o di recarsi al mare dove c’erano donne in costume”.

“Dalle indagini emergono triangolazioni con utenze contattate anche da altri terroristi”. Ha detto il procuratore aggiunto Bombardieri. “In particolare coincidenze di utenze con soggetti che sono stati accertati essere responsabili di attività riconducibili al terrorismo internazionale, tra cui anche una a cui faceva capo anche Ayoub El Khazzani, l’attentatore del treno Parigi-Amsterdam”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Luzzi, Hamil Medi era tra gli “amici” di Ayoub El Khazzani l’attentatore del treno Parigi-Amsterdam Luzzi, Hamil Medi era tra gli “amici” di Ayoub El Khazzani l’attentatore del treno Parigi-Amsterdam ultima modifica: 2016-01-25T16:06:17+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+1Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone