Costruzioni, Biancofiore (Ance): le Pmi sono pronte ad investire in Iran

“Le Pmi italiane del mondo dell’edilizia e delle costruzioni sono pronte ad affrontare la sfida del mercato iraniano che oggi si riapre grazie alla fine dell’embargo.

La missione della delegazione governativa iraniana è il frutto del grande lavoro messo in campo da tutti gli attori istituzionali in grande sinergia con Confindustria e Ance.”

A conclusione della prima giornata della visita in Italia del Presidente iraniano Hassan Rouhani e degli incontri bilaterali il Presidente del Gruppo Pmi Internazionale dell’Ance Gerardo Biancofiore traccia un primo bilancio.

“L’Italia delle costruzioni- continua Biancofiore- è molto amata in Iran e molte nostre imprese, anche di medie dimensioni ma altamente specializzate, negli ultimi decenni hanno realizzato progetti importanti nel paese.

La sfida che ci proponiamo come PMI dell’edilizia è di contribuire alla crescita e alla ripresa economica dell’Iran e al contempo di vivere lo sviluppo economico di quel Paese, a cui ci lega una storia di amicizia e grandi scambi commerciali, non da spettatori ma da protagonisti.
Ed in quest’ottica saranno tante le aziende italiane a partecipare a febbraio alla missione del Governo in Iran dedicata ai settori delle infrastrutture e costruzioni ed Oil&Gas che vedrà la partecipazione del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio.
La missione, che fa seguito alla Tavola rotonda sulle infrastrutture, tenutasi presso l’Ance il 15 dicembre 2015 è resa possibile dalla collaborazione con la Farnesina, l’Ambasciata d’Italia a Teheran e l’ICE-Agenzia, oltre al sostegno del MISE e del MIT.”
Gli incontri bilaterali proseguiranno domani.
9 su 10 da parte di 34 recensori Costruzioni, Biancofiore (Ance): le Pmi sono pronte ad investire in Iran Costruzioni, Biancofiore (Ance): le Pmi sono pronte ad investire in Iran ultima modifica: 2016-01-25T21:33:53+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento