Venezia, Carnevale 2016 l’ordinanza per la regolazione del traffico acqueo

La Direzione comunale Mobilità e Trasporti ha emanato un’ordinanza con la quale viene regolamentato il traffico acqueo in occasione dei cortei di imbarcazioni a remi e degli spettacoli su istallazioni galleggianti, organizzati in occasione del Carnevale di Venezia 2016. In particolare, vengono previste le seguenti variazioni:

Per le manifestazioni che si svolgeranno in Canale di Cannaregio

– da oggi, giovedì 21, a sabato 23 gennaio, dalle ore 9 alle 20 – e comunque fino al termine delle operazioni del trasporto e scarico di materiale – vengono riservate le rive 123-02, 019-01, 019-02, in F.ta San Giobbe e la riva F020-010 in F.ta Savorgnan;

– dalle ore 9 di oggi alle ore 15 di domenica 24 gennaio – e comunque fino alla conclusione delle manifestazioni – vengono sospese le occupazioni di spazio acqueo presenti in corrispondenza al tratto di Fondamenta S. Giobbe tra Ponte dei Tre Archi e la confluenza con il rio della Crea. I concessionari interessati dovranno provvedere allo spostamento delle imbarcazioni, mediante assegnazione temporanea, nel limite dei posti disponibili, in un ormeggio alternativo in una delle darsene gestite dalla società Avm;

– venerdì 22 gennaio, dalle ore 23.40, e comunque dopo il transito dell’ultima corsa di linea Actv, fino alle ore 2 del giorno 23 gennaio, per lo svolgimento delle prove generali dello spettacolo, viene chiuso al traffico acqueo il canale tra Ponte delle Guglie e Ponte dei Tre Archi, per tutte le unità ad eccezione di quelle dell’organizzazione e salvo esigenze di transito per emergenze;

– sabato 23 gennaio, dalle ore 17 alle ore 21 e comunque fino al termine della manifestazione “Spettacolo sull’acqua incanto delle arti ritrovate”, il canale di Cannaregio, compreso tra il Ponte dei tre Archi e il Ponte delle Guglie, sarà chiuso al traffico acqueo di tutte le imbarcazioni, sia a remi che a motore, compresi i mezzi Actv e Alilaguna. Viene interdetto l’utilizzo degli imbarcaderi Actv fdelle ermate “Crea” e “Guglie”;

– domenica 24 gennaio, invece, dalle ore 11 alle 15, durante lo svolgimento della “Festa  veneziana”, verrà interdetto al traffico a tutte le unità, comprese quelle che occupano le concessioni di spazio acqueo all’interno e i mezzi di trasporto pubblico Actv e Alilaguna, il tratto del canale  compreso tra la fermata Actv  “Tre Archi” e la confluenza con il Canal Grande. E’ autorizzata la circolazione delle imbarcazioni a remi e a motore che fanno parte del corteo fino all’area di raggruppamento intorno al ponte dei Tre Archi; durante la stessa fascia oraria le rive pubbliche di Fondamenta di Cannaregio n. 015-4, 015-43 e 015-39 sono riservate allo stazionamento di caorlina a remi con intrattenimento musicale a bordo.

In Canal Grande sono disposte le seguenti limitazioni:

– domenica 24 gennaio viene autorizzata la circolazione delle imbarcazioni a remi e delle unità a motore di servizio partecipanti alla manifestazione “Festa Veneziana”, dalla partenza da Punta della Dogana alle ore 11 fino all’arrivo in Canale di Cannaregio in prossimità del ponte dei Tre Archi alle ore 12 circa. Durante il transito del corteo, le imbarcazioni che vorranno immettersi in Canal Grande dai rii dovranno dargli la precedenza e lasciare libero il passaggio, anche accostando alle sponde; i mezzi Actv e Alilaguna dovranno compiere le proprie manovre in maniera che non sia ostacolato il passaggio del corteo, eventualmente sostando brevemente agli approdi; gli organizzatori dovranno comunque guidare la navigazione dei partecipanti in modo che sia sempre possibile lo scorrimento del traffico: le imbarcazioni dovranno occupare una sola sezione di canale e procedere senza soste e interruzioni;

– sabato 6 febbraio, dalle ore 15 alle 16, è autorizzata la circolazione delle circa 25 gondole e dei mezzi a motore di servizio che costituiscono il “Corteo delle Nazioni”, da Ca’ Giustinian (partenza alle ore 15.30) fino all’arrivo in corrispondenza a palazzo Sagredo (Traghetto gondole S. Sofia);

– domenica 7 febbraio viene consentita la “Regata de Carneval” che si svolgerà nel tratto compreso tra Ca’ Giustinian e San Marcuola tra le ore 10 e le 10.45;

– martedì 9 febbraio è autorizzata la circolazione, per la manifestazione “Corteo Storico delle Marie”, di circa 10 imbarcazioni a remi e delle unità a motore di servizio. Partenza alle ore 15 da P.zzo labia, transito in Canale di Cannaregio, attraversamento del Canal Grande, Rio di Zan Degolà, rio di Sant’Agostino, rio di San Polo  e Canal Grande con arrivo al Todaro a San Marco.

Per le manifestazioni organizzate nell’area di Piazza San Marco dal 30 gennaio al 9 febbraio è temporaneamente variata la destinazione di alcune rive pubbliche:

– nei giorni 30 – 31 gennaio e 6-7-9 febbraio la riva di Calle dell’Ascension e il relativo pontile pubblico all’interno del rio dei Giardinetti vengono riservati in esclusiva alle idroambulanze; qualsiasi altro mezzo potrà utilizzare la riva subordinatamente al servizio di presidio sanitario e strettamente per le operazioni di carico-scarico con i conducenti sempre a bordo. In caso di alta marea eccezionale, che non consenta il passaggio delle idroambulanze sotto il     Ponte dell’“Accademia dei Pittori”, queste sono autorizzate a stazionare in una delle cavane del pontile galleggiante della stazione comunale taxi in Bacino di San Marco-Giardinetti;

– il pontile destinato alle operazioni di movimentazione delle merci al Molo di San Marco, in corrispondenza della Loggetta della Biblioteca Marciana “Todaro”, viene riservato in esclusiva alle operazioni di scarico e successivo prelievo degli elementi del palco.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone