Bologna, da febbraio nelle mense delle scuole arriverà la dieta vegana

Una dieta costituita interamente da alimenti che non sono di origine animale, come carne, pesce, latte e uova. Chi è interessato potrà farne richiesta con un modulo compilato da entrambi i genitori e in calce la dichiarazione di presa d’atto della scelta vegana, firmata dal pediatra o dal medico di medicina generale che segue il bambino.

“L’interesse sempre più acceso verso il consumo di prodotti vegetali – scrive il Comune in una newsletter alle famiglie – anche da parte di chi segue una dieta tradizionale, è sostenuto dalle recenti ricerche scientifiche che sembrano mettere in luce il possibile ruolo protettivo da alcune patologie croniche dato all’assunzione persistente di frutta e verdura”.

La Lav accoglie con soddisfazione l’arrivo del nuovo ‘menu’, ma chiede al Comune di modificare i moduli, visto che la firma del medico, oltre a quella dei genitori, sarebbe illegittima.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone