Venezia, nuovo appuntamento della rassegna “Segni… per raccontare la Cina”

In occasione dei 35 anni di gemellaggio tra Venezia e Suzhou, domani, mercoledì 20 gennaio alle ore 18, alla biblioteca civica di Villa Erizzo a Mestre, si terrà un incontro per approfondire la Cina attraverso lo sguardo di due scrittori contemporanei del Sud. Su Tong e Bi Feiyu, insieme al professor Paolo Magagnin del Dipartimento di Studi sull’Asia e sull’Africa Mediterranea dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, presenteranno le caratteristiche e lo stile della loro produzione letteraria degli unitimi tre decenni.

Su Tong (Suzhou, 1963) – si legge in una nota degli organizzatori – è una delle grandi voci della letteratura di avanguardia: è soprattutto un narratore di tragiche saghe familiari come quella raccontata in “Mogli e concubine”, il romanzo reso famoso dalla trasposizione cinematografica fatta da Zhang Yimou in
“Lanterne rosse”. Bi Feiyu (Nanchino, 1964), invece, è un esponente della “nuova generazione”: apprezzato per il suo realismo sofisticato e la capacità di raccontare i destini di personaggi quotidiani, con grande attenzione per quelli femminili, come nel suo capolavoro “I maestri di tuin”.

L’appuntamento, ad ingresso libero fino ad esaurimento dei posti, si terrà nella saletta seminariale della biblioteca Vez. Ingresso da via Querini.

Per informazioni: Biblioteca civica Vez, Piazzale Donatori di sangue 10, tel. 0412746742 0412746743.

9 su 10 da parte di 34 recensori Venezia, nuovo appuntamento della rassegna “Segni… per raccontare la Cina” Venezia, nuovo appuntamento della rassegna “Segni… per raccontare la Cina” ultima modifica: 2016-01-19T05:43:38+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone