Milano, Premio Felice: un concorso in cui vincono bambini e animali

Il Premio Felice è un concorso di scrittura organizzato da Essere animali e aperto a bambini e ragazzi fino a 14 anni. Il Premio è alla sua seconda edizione. La prima si è conclusa con la premiazione dei vincitori avvenuta a settembre, in una bellissima giornata presso il Santuario Porcikomodi di Vitadacani Onlus.
Partecipare è semplice; basta scrivere una storia che abbia come tema gli animali, non importa se reale o di fantasia. Al vincitore del concorso sarà consegnato un pacco premio contenente una maglietta di Essere Animali e una selezione di libri per giovani lettori editi da Edizioni Sonda.
La consegna avverrà presso uno dei rifugi che in Italia accolgono i cosiddetti “animali da reddito” per dar loro un futuro diverso, proprio come è stato per Felice. Il vincitore potrà quindi visitare questo luogo speciale assieme ai suoi genitori durante un viaggio offerto dall’organizzazione del Premio. Inoltre in tale occasione verranno donati 1.500 euro al rifugio per sostenere le sue attività.
Con questo concorso vincono sia i bambini che gli animali!
Questa iniziativa è un modo per coinvolgere anche i più piccoli, poter portare un messaggio di empatia e interesse verso gli animali nelle scuole, far conoscere i rifugi e sostenerli concretamente. Ma per funzionare davvero il Premio Felice ha bisogno anche del tuo aiuto:
• FAI PARTECIPARE I TUOI FIGLIO I TUOI ALUNNI – Il racconto dovrà essere inviato entro il 15 marzo a: Essere Animali, via Zoccoli 27, 40134 Bologna oppure a felice@essereanimali.org
• AIUTACI A DIFFONDERE IL CONCORSO – Richiedi il volantino alla mail felice@essereanimali.org, portalo a scuola e parlane ai tuoi figli e ai tuoi alunni.

9 su 10 da parte di 34 recensori Milano, Premio Felice: un concorso in cui vincono bambini e animali Milano, Premio Felice: un concorso in cui vincono bambini e animali ultima modifica: 2016-01-17T02:50:12+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento