L’accordo sul nucleare ha accelerato lo scambio di prigionieri tra Washington e Teheran

Ad affermarlo il segretario di Stato Usa, Kerry, commentando la revoca delle sanzioni dopo il via libera dell’Aiea.

Kerry ha ricordato che domani il capo dell’Aiea sarà in Iran e ringraziato il capo della diplomazia Ue Mogherini. “Il Medioriente è più sicuro: è stato ridotto il pericolo di una bomba nucleare”.

Il presidente Obama ha firmato l’ordine esecutivo per la revoca delle sanzioni.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone