Rende, cinese con 12 mila euro in auto denunciato per sfruttamento della prostituzione

Era in auto con a bordo un italiano e una donna di origine cinese come lui, al momento della perquisizione degli agenti della Squadra Mobile di Cosenza e del Reparto prevenzione Crimine Calabria che hanno scoperto che l’uomo cinese aveva con sé ben 12 mila 485 euro. Gli agenti insospettiti hanno esteso la perquisizione anche all’abitazione dei due extracomunitari che vivono a Rende.

L’appartamento, concesso in affitto, è composto da più vani per lo più adibiti a camere da letto, dotate di illuminazione soffusa rossa e pareti dipinte di rosa. Gli investigatori hanno poi scoperto che nell’appartamento soggiornavano 4 donne che si prostituivano e un uomo di origini cinesi.

Inoltre, nell’appartamento, sono state trovate e sequestrate carte di credito, telefoni cellulari, poster murali ed altro materiale riconducibile inequivocabilmente all’attività di prostituzione. In conseguenza di quanto scoperto la Polizia ha proceduto alla denuncia di un cittadino cinese di 49 anni, per sfruttamento della prostituzione.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone