Milano e Pescara per far crescere i giovani con l’imprenditoria sociale

Promuovere la crescita dei giovani nel mondo del lavoro grazie all’imprenditoria sociale e a modelli innovativi di accesso al mercato del lavoro. Questo l’obiettivo dell’incontro che si è svolto a Palazzo Marino tra il Sindaco Giuliano Pisapia, l’assessore alle Politiche per il Lavoro, Sviluppo economico Cristina Tajani e la delegazione pescarese composta dal Sindaco Marco Alessandrini, l’assessora alle Politiche comunitarie e Smart city Laura Di Pietro e 25 giovani pescaresi tra i 18 e i 30 anni.

Lo scopo della visita dei 25 giovani pescaresi è quello di conoscere le realtà milanesi più attive sul fronte dell’innovazione e dell’imprenditoria sociale, molte delle quali nate su iniziativa del Comune di Milano. I ragazzi hanno avuto modo di incontrare anche i loro coetanei milanesi coinvolti nello stesso progetto ANCI rivolto ai giovani.

“Questo incontro – ha spiegato l’assessore Cristina Tajani – dimostra come quanto fatto dall’Amministrazione in questi anni a sostegno della creazione di nuove imprese e dell’occupazione giovanile sia preso a modello da molte altre città italiane. Oltre alla formazione abbiamo puntato su azioni complementari come il microcredito, l’assegnazione di spazi pubblici in periferia per nuove attività imprenditoriali, l’incentivazione degli spazi di coworking e fab lab e la realizzazione di incubatori capaci di generare nuove opportunità sul territorio puntando sulla creatività dei giovani. Si tratta di un modello che tiene insieme innovazione ed inclusione, diventate un tratto distintivo della nostra azione amministrativa”.

La collaborazione tra i Comuni di Milano e Pescara rientra nello scambio di esperienze e buone pratiche attuate dalle Amministrazioni vincitrici del bando nazionale “MeetYoungCities”. Il bando è stato realizzato lo scorso anno da ANCI in collaborazione con l’Agenzia Nazionale per i Giovani al fine di sviluppare la creatività dei giovani e far crescere l’economia dei Comuni.

I ragazzi pescaresi, per due giorni, si confronteranno con alcune delle migliori esperienze milanesi particolarmente rivolte a studenti e giovani NEET come FabriQ, il primo incubatore specificatamente dedicato all’innovazione sociale del Comune di Milano, e i numerosi Coworking e FabLab cittadini al fine di conoscere nuovi percorsi di crescita che trasformino l’idea in un concreto progetto d’impresa e formazione.

9 su 10 da parte di 34 recensori Milano e Pescara per far crescere i giovani con l’imprenditoria sociale Milano e Pescara per far crescere i giovani con l’imprenditoria sociale ultima modifica: 2016-01-15T00:07:14+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento