La serie B introduce il cartellino al contrario, quello che premia i buoni

Di colore verde sarà assegnato dall’arbitro a fine gara ai protagonisti di gesti di fair play. L’iniziative della Lega di serie B guidata da Andrea Abodi è realizzata in collaborazione con l’Associazione italiana arbitri (Aia) ed ha “un valore esclusivamente simbolico ed è finalizzato a premiare gesti non ordinari, ma speciali ed esemplari”.

L’iniziativa del cartellino verde, rende noto la Lega ufficializzando il suo esordio per domani, fa parte di un progetto più ampio che intende riportare al centro dell’attenzione tematiche “sensibili”: il rispetto, la cultura sportiva e la responsabilità sociale.

Il cartellino verde può essere assegnato dall’arbitro al termine di ogni partita, di concerto con i suoi collaboratori, attraverso uno specifico modulo fornito dalla Lega e consegnato al delegato di Lega presente in campo, al tesserato calciatore, allenatore o dirigente, a seguito di un gesto o un atto sportivo di fair play straordinario, manifestatosi nel corso dell’incontro.

9 su 10 da parte di 34 recensori La serie B introduce il cartellino al contrario, quello che premia i buoni La serie B introduce il cartellino al contrario, quello che premia i buoni ultima modifica: 2016-01-14T19:12:32+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+1Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone