Genova, sequestrati beni riconducibili all’ex leghista Francesco Belsito

I Finanzieri hanno sequestrando beni mobili, immobili e proprietà riconducibili a Francesco Belsito, ex tesoriere della Lega Nord.

Il provvedimento è stato disposto dalla procura di Genova. Secondo le indagini Belsito avrebbe sottratto al fisco importi per oltre 7.5 milioni derivanti dall’appropriazione indebita di somme sottratte dalle casse della Lega Nord.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone