Modena, mostra tassoniana all’Accademia di Scienze Lettere e Arti

Al centro di ritratti e xilografie, il torchio Soliani della tipografia editrice che stampò una storica edizione della “Secchia Rapita” del 1744, prestato per l’occasione dalla Soprintendenza con alcuni legni xilografici della Biblioteca Estense. Da venerdì 8 gennaio 2016 saranno esposti nella mostra “Alessandro Tassoni nei fondi dell’Accademia di Scienze Lettere e Arti di Modena” ospitata nella sala degli Specchi dell’Istituto culturale modenese di corso Vittorio Emanuele 59 a Palazzo Coccapani d’Aragona. L’esposizione sarà visitabile gratuitamente fino a venerdì 5 febbraio 2016. In mostra, anche una quarantina di pezzi conservati nei fondi dell’Accademia oltre a ritratti e legni di grafica moderna di proprietà privata.

La mostra si articola in quattro sezioni: “la Secchia Rapita”, “Opere di Tassoni”, “Documenti appartenenti all’archivio accademico e relativi alla Miscellanea tassoniana del 1908 di Formiggini”, “Opere su Tassoni e curiosità”.

Il nucleo centrale della mostra sono il torchio, i legni con cui è stata tirata l’edizione del 1744 e una tiratura dai legni eseguita negli anni Ottanta del secolo scorso.

La mostra dell’Accademia di Scienze Lettere e Arti di Modena, che rientra nell’ambito delle iniziative per il 450esimo della nascita di Alessandro Tassoni è visitabile da lunedì a venerdì dalle 9 alle 12. Visite al pomeriggio e visite di gruppi scolastici su prenotazione al tel. 059225566.

La mostra a Palazzo Coccapani d’Aragona si affianca a quella ai Musei civici di Palazzo dei Musei in largo Sant’Agostino “Alessandro Tassoni. Spirito Bisquadro”, visitabile gratuitamente da martedì a venerdì dalle 9 alle 12; sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19; lunedì chiuso.

9 su 10 da parte di 34 recensori Modena, mostra tassoniana all’Accademia di Scienze Lettere e Arti Modena, mostra tassoniana all’Accademia di Scienze Lettere e Arti ultima modifica: 2016-01-04T01:15:52+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento