Charlie Hebdo, un anno dopo l’attentato una copertina sul Dio “stragista” in fuga

Charlie HebdoMitraglietta sulle spalle. Abiti sporchi di sangue. Occhi tra l’aggressivo e lo spaventato. E’ il Dio di tutte le religioni. “Un anno dopo, l’assassino è ancora in libertà”. E’ la copertina provocatoria del giornale satirico francese finito lo scorso anno nel mirino dei terroristi islamici.

Dopo avere ucciso giornalisti e vignettisti di Charlie Hebdo ai primi di gennaio, non è stato ancora arrestato.

La copertina è stata disegnata da Riss ed è quella del numero anniversario della strage di Charlie Hebdo in edicola il 6 gennaio, un anno dopo gli attacchi.

9 su 10 da parte di 34 recensori Charlie Hebdo, un anno dopo l’attentato una copertina sul Dio “stragista” in fuga Charlie Hebdo, un anno dopo l’attentato una copertina sul Dio “stragista” in fuga ultima modifica: 2016-01-04T06:10:33+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone