Cagliari, donna disabile si incatena al cancello del municipio per disperazione

La donna aspetta da 12 anni l’assegnazione di una casa popolare e in questi giorni avrebbe ricevuto lo sfatto. Da qui la decisione di incatenarsi al cancello del Comune e chiedere un incontro con gli assistenti sociali.

Con lei altre due persone che l’hanno accompagnata. Dopo una minaccia di suicidio sarebbe riuscita ad incontrare un interlocutore e la protesta sarebbe rientrata.

Condividi su:Share on Facebook1Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone