Parma, platani ottuagenari abbattuti in via Mantova

Difficile ipotizzare cosa sia successo: non credevano ai loro occhi gli operatori  della manutenzione del verde pubblico, quando hanno scoperto che dal filare sul ciglio della strada in via Mantova mancavano all’appello due platani quasi secolari, senza che nessuno avesse segnalato al Comune la necessità di procedere all’abbattimento per motivi di sicurezza.”A seguito della segnalazione ricevuta dai colleghi della manutenzione del verde pubblico – spiega Alessandro Vitale, responsabile del  verde del Comune di Parma –  abbiamo eseguito un sopralluogo con la polizia municipale per verificare l’abbattimento di due alberature storiche di platano lungo via Mantova, in prossimità del km 121, nei pressi della rotatoria di Pedrignano. Abbiamo sentito anche la Provincia, su cui ricade la titolarità di gestione della strada  nel tratto extraurbano, per verificare l ‘eventualità di un intervento eseguito dall’ente stesso, ma abbiamo appreso che nessun abbattimento di alberi è stato eseguito dalla Provincia, alla quale non è pervenuta alcuna segnalazione”.

Sul posto si è recato anche l’assessore Gabriele Folli, che parla di “fatto gravissimo” e spiega:  “Dall’esame dei tagli effettuati si evince che l’abbattimento è avvenuto recentemente, circa 10 giorni fa. Di tronchi e rami neppure l’ombra. A parte le ceppaie residue non è presente alcuna ulteriore traccia, se non i segni lasciati sul terreno adiacente da mezzi meccanici, probabilmente di un trattore agricolo. Il fatto appare di estrema gravità e apparentemente inspiegabile.

La polizia municipale avvierà opportuna istruttoria e indagini al fine di approfondire la situazione riscontrata.

Invitiamo i cittadini che avessero visto attorno al 20 dicembre mezzi in opera, a fornire alla Polizia Municipale elementi utili ad identificare i responsabili”.Fin qui il commento dell’assessore.

I platani avevano un’età di circa 80 anni quindi si tratta di  alberi monumentali tutelati.

Ai sensi del Regolamento comunale del verde il danno arrecato alle alberature pubbliche deve essere risarcito: in caso di abbattimento o morte con il valore stimato dell’albero (che dipende dall’età della pianta). In questo caso approssimativamente 16.000 euro.

Considerato poi che l’abbattimento appare di natura volontaria scatta pure la denuncia penale, in quanto il fatto si configura probabilmente come furto di un bene pubblico e danno ambientale.

Ma toccherà ai competenti organi di polizia, una volta scoperto l’autore,  adottare i provvedimenti di competenza e inoltrare le relazioni del caso all’autorità giudiziaria.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone