Serie B, il Crotone torna al successo, quinta vittoria esterna. Al minuto sessantatre allontanato il tecnico Juric dalla panchina

leonardo capezziTour de forge di tre partite in una settimana a conclusione del girone d’andata che il Crotone voleva chiuderlo con la vittoria avendo pareggiato i due precedenti incontri. Il ruolo di vice capolista (un solo punto di distanza dalla vetta) il ritardo di due giornate con la vittoria, obbligavano i rossoblù ad interrompere la mini striscia senza successi. In quel di Chiavari contro l’Entella (una sola sconfitta casalinga nelle precedenti partite) i pitagorici hanno conquistato la quinta vittoria in trasferta e allontanata qualche piccola nube che si stava addensando sulle loro capacità di leader del girone.

ivan juricDa parte degli uomini di Juric è stato approcciato bene la gara fin dai primi minuti lasciando poco spazio di manovra agli avversari. Mister Aglietti temeva quest’incontro stando a quanto ha dichiarato alla vigilia: “Avremo di fronte la squadra rivelazione del campionato che nessuno si sarebbe aspettato al secondo posto al termine del girone di andata. Tale posizione l’hanno conquistata con il buon gioco e l’ottima organizzazione”. Complimenti a parte, però mister Aglietti voleva battere il Crotone ma il campo non le ha dato ragione. Mister Juric l’ha impedito allestendo una diversa formazione.

Dentro il difensore centrale Claiton (fine squalifica) in sostituzione di Cremonesi che bene aveva fatto contro il Trapani. In campo fin dall’inizio anche Salzano (dopo l’infortunio subito nella partita contro l’Avellino) e Palladino schierati al posto di Barberis e Stoian. (la presenza di Palladino a sinistra per dare più spazio a Budimir). Tra i locali non è stato schierato il difensore esterno sinistro Keita (squalificato) l’ex Cutolo e Jadid sostituiti rispettivamente da Belli, Masucci, Palermo. La posizione di classifica dei liguri (28 punti), due in meno dai play-off, un buon bottino che li obbligava a conquistare i tre punti per tornare nella zona spareggi promozione. Non ci sono riusciti e la colpa è tutta del Crotone che ha disputato una partita giudiziosa e accorta.

Al nono minuto il vantaggio rossoblù per merito di Martella (primo gol stagionale del rossoblù) che lo realizza di testa su assist di Balasa.

Crotone ben attento in difesa ed alquanto spigliato sulle fasce con l’esperto Palladino e l’astuto Martella. Schema rossoblù che in attacco prevedeva l’alternanza tra Palladino e Budimir al centro.

Raddoppio rossoblù al ventiquattresimo minuto con la triangolazione Budimir, Palladino, Capezzi con quest’ultimo che mette il pallone dentro (secondo gol stagionale). L’esultanza del raddoppio dura soltanto due minuti. Al ventiseiesimo si distrae la difesa pitagorica e consente a Caputo di fornire un ottimo assist a Masucci che da pochi passi non ha difficoltà a mettere dentro. Si difende bene il Crotone a centrocampo ma accusa lentezza di manovra in attacco dove Budimir risente le fatiche della prima parte del campionato. Non al meglio Palladino in fatto di conclusioni a rete e come rifinitore è sostituito al cinquantacinquesimo con Stoian. Lo svantaggio obbliga mister Aglietti a togliere il difensore Belli per sostituirlo con il centrocampista Jadid e dopo qualche altro minuto fuori l’attaccante Masucci, dentro Petrovic pure attaccante. Entella con tre difensori, quattro centrocampisti, tre attaccanti. Non si scompone il Crotone che nello spazio di due minuti (65.esimo e 67.esimo) potrebbe realizzare il terzo gol con Ricci prima e Budimir dopo. Il trascorrere dei minuti evidenziano una certa preoccupazione tra i locali a causa dello svantaggio. Ancora un attaccante in campo, entra l’ex Cutolo al posto del centrocampista Ferreira. Prende le contromisure il Crotone immettendo il difensore centrale Cremonesi per l’esterno di centrocampo Balasa e successivamente esce il centrocampista Capezzi (ha corso tanto sia in fase offensiva, sia in copertura). Macina giocate pericolose in attacco il Crootne e negli ultimi minuti potrebbe ancora andare a rete con Budimir e Stoian.

Ora tutti a casa per le vacanze invernali. L’attenzione si sposta sul calciomercato che, per quanto riguarda il Crotone ha poco da aggiungere a questa squadra per continuare ad essere competitiva. Dipenderà, però, da eventuali uscite di pezzi pregiati. Da notizie di radio mercato le richieste per Budimir, Ferrari, Claiton, Yao, Barberis, Ricci, sono alquanto numerose e di squadre della massima serie. Riuscirà il Patron Raffaele Vrenna a rimanere impassibile di fronte a tante richieste? Crediamo di sì sapendo quanto affetto lo lega al Crotone ed a tutta la tifoseria.

Entella       1

Crotone     2

Marcatori: Martella 9°, Capezzi 24°, Masucci 26°

Entella (4-3-1-2): Iacobucci, Belli (Jadid), Ceccarelli, Pellizzer, Iacoponi, Sestu, Palermo, Troiano, Costa, Ferreira (Cutolo), Caputo, Masucci (Petrovic). All. Aglietti

Crotone (3-4-3): Cordaz, Yao, Claiton, Ferrari, Balasa (Cremonesi), Capezzi (Sabbione), Salzano, Martella, Ricci, Budimir, Palladino (Stoian). All. Juric

Arbitro: Gianluca Aureliano di Bologna

Coll. Stefano Liberti (Pisa) – Dario Cecconi (Empoli)

Quarto uomo: Gianluca Manganiello (Pinerolo)

Ammoniti: Masucci, Salzano

Allontanato dalla panchina il tecnico Juric al 63°

Angoli: 11 a 4 per l’Entella

Recupero: 1 e 3 minuti

9 su 10 da parte di 34 recensori Serie B, il Crotone torna al successo, quinta vittoria esterna. Al minuto sessantatre allontanato il tecnico Juric dalla panchina Serie B, il Crotone torna al successo, quinta vittoria esterna. Al minuto sessantatre allontanato il tecnico Juric dalla panchina ultima modifica: 2015-12-27T17:30:15+00:00 da Giuseppe Livadoti
Condividi su:Share on Facebook1Share on Google+1Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento