Genova, oltre 7 mila ospiti hanno partecipato ai pranzi di Natale della Comunità di Sant’Egidio

Centinaia i volontari in mezzo a chi è solo, agli homeless, rifugiati, detenuti, anziani. Tra loro anche 200 richiedenti asilo. “Sederci a tavola insieme ai più fragili aiuta a disarmarci dalla durezza e a riscoprire un senso di responsabilità per la nostra città”, ha detto il responsabile della Comunità, Andrea Chiappori.

Al pranzo anche un saluto del Presidente della Cei e Arcivescovo di Genova, Angelo Bagnasco.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone