Ceglie Messapica, lite in famiglia Patrizio Laveneziana uccide il cognato Giancarlo Zaccaria

Giancarlo Zaccaria, Un detenuto di 30 anni di Ceglie Messapica, in permesso premio, è morto all’ospedale di Brindisi in seguito alle ferite da arma da fuoco riportate a causa di una lite in famiglia durante il pranzo di Natale.

Il cognato Patrizio Laveneziana, 45 anni, si è costituito dai Carabinieri. E’ ora accusato di omicidio preterintenzionale.

La vittima, che aveva precedenti penali per spaccio di droga, è stata raggiunta da proiettili di pistola a una gamba. A causare il decesso nell’ospedale Perrino di Brindisi, dove Zaccaria era stato trasportato, sembra sia stata una emorragia.

Il pm di turno alla Procura, Valeria Farina Valaori, ha disposto l’autopsia. E’ stata anche recuperata l’arma utilizzata, legalmente detenuta. La lite sarebbe maturata per questioni private durante il pranzo di Natale.

9 su 10 da parte di 34 recensori Ceglie Messapica, lite in famiglia Patrizio Laveneziana uccide il cognato Giancarlo Zaccaria Ceglie Messapica, lite in famiglia Patrizio Laveneziana uccide il cognato Giancarlo Zaccaria ultima modifica: 2015-12-25T20:40:25+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+1Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone