Stati Generali dell’Autore IV edizione: Consegnato all’onorevole Silvia Costa il Manifesto degli Scrittori Europei

Si è svolta a Roma, venerdì 18 dicembre 2015, a Palazzo Ferrajoli, la IV edizione degli Stati Generali dell’Autore dal titolo “Creare. Scrivere. Connettere”, che ha registrato un successo di intenti e prospettive oltre che di partecipanti. Al centro della giornata è stato l’argomento inerente gli scrittori, i diritti d’autore e il mercato unico digitale. Si è discusso del ruolo che avrà lo scrittore nell’Europa Digitale e quali trasformazioni subiranno i loro diritti d’autore. Inoltre sono state poste domande e proposte soluzioni su una possibile costruzione di una cultura europea dello scrittore e del libro in armonia con le piattaforme tecnologiche e i nuovi linguaggi.
Hanno aperto i lavori i saluti di Natale Antonio Rossi e l’intervento introduttivo di Francesco Mercadante. Inoltre il presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi e del Ministro Dario Franceschini hanno fatto giungere i loro saluti ed encomi per l’evento. Nella prima parte dell’incontro si sono alternati gli interessanti interventi di noti scrittori italiani fra cui Franco Buffoni, Vins Gallico, Annarita Briganti, riguardanti i cambiamenti tecnologici, culturali e sociali che stanno coinvolgendo la produzione letteraria e narrativa.
La seconda parte, prettamente tecnica, ha visto, tra gli altri, l’intervento di Giorgio Assumma, mentre la presenza dell’onorevole Silvia Costa, presidente della Commissione Cultura dell’Unione Europea, ha rappresentato il momento più importante e decisivo.
“In questo particolare momento occorre difendere un equo bilanciamento tra i diritti di tutti gli attori della catena del valore, con particolare attenzione a un´adeguata remunerazione per i produttori di contenuti – ha dichiarato l’onorevole Costa – . Non significa giocare in difesa degli interessi particolari di una specifica categoria di lavoratori e di operatori, ma invece tutelare quello che rappresenta il centro propulsivo, il più autentico motore di sviluppo della societá della conoscenza in cui viviamo. Questo é ció che ci siamo impegnati a garantire a livello europeo e per cui continueremo a batterci”.
Il professore Natale Antonio Rossi ha consegnato poi all’onorevole Costa il Manifesto degli Scrittori Europei, una lettera aperta rivolta alle Autorità europee e siglata da cinquantaquattro organizzazioni a difesa dei diritti degli scrittori, in primo luogo del Diritto d’Autore presentata ufficialmente dalla Fuis e dal Conseil Permanent des Ecrivains (CPE) lo scorso 22 ottobre 2015.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+1Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone