Serie B, donato parte dell’incasso alla mensa dei poveri. Secondo pareggio casalingo (primo a rete inviolate) del Crotone contro un attento Trapani

curva sud

Casualità del calendario, Crotone –Trapani ancora avversari per l’ultima sfida dell’anno all’Ezio Scida a ridosso del Natale. Entrambe reduci dalla delusione accumulata la precedente gara per aver subito il pareggio in rimonta, cercavano il successo per non perdere altro terreno in classifica. Ancora più arrabbiato il Crotone che a Latina si è visto sfuggire la vittoria in pieno recupero. Un’altra delusione mister Juric ed i suoi giocatori non la volevano subire ma al termine dei novantacinque minuti si sono dovuti accontentare del pareggio a rete inviolate. Tra i rossoblù mancava per squalifica il difensore centrale Claiton, e per scelta tecnica non sono stati schierati Galli e Torromino sostituiti rispettivamente da Cremonesi, Martella, Stoian.

È stata una discreta partita che ha lasciato deluso il numeroso pubblico (Ezio Scida esaurito in ogni ordine di posto) anche per merito degli ospiti diretti da Serse Cosmi, vecchia volpe del calcio che ha allenato in tutte le categorie, ed in alcuni casi in polemica. Un altro elemento d’interresse alla gara la presenza tra le fila del Trapani degli ex Scognamiglio, Eramo, Torregrossa. Schieramento siculo con la novità Pagliarulo in difesa e Cavagna trequartista in sostituzione di Terlizziri e Scozzarella. L’intento del tecnico siciliano, tornare al successo dopo tre gare di digiuno e migliorare il rendimento esterno dei sette punti conquistate nelle partite fin qui giocate. Tutto ciò faceva pensare ad una gara alquanto spigolosa come l’ha definita mister Juric alla vigilia e così è stato nella prima parte.

Ospiti veloci sulle fasce con Coronado che tiene in apprensione i suoi controllori e con Cavagna che sa approfittare di qualche indecisione difensiva dei rossoblù per impensierire Cordaz. Meno brillante del solito il Crotone i primi quarantacinque minuti ma con ottimi spunti sulla fascia sinistra da parte di Martella (il giocatore dimostra di possedere sempre una marcia in più). Stoian schierato centrocampista interno è stato ben controllato da Raffaello e da Eramo in seconda battuta. Ai punti avrebbe vinto il primo tempo il Trapani per essersi procurato cinque angoli e prodotto azioni pericolose con Coronado (29.esimo), Cavagna (34.esimo e 37.esimo).

Seconda parte che inizia con il Trapani che cambia l’attaccante Citro (quasi nullo nella prima parte) per fare posto alla punta Montalto.

Ma è sempre Coronado che nello spazio di cinque minuti (49.esimo, 54.esimo) da dentro l’area non colpisce bene il pallone di testa e grazia Cordaz. La migliore azione del Crotone al cinquantaseiesimo con la triangolazione Ferrari, Stoian, Budimir che commette fallo sul portiere e sfuma l’occasione del gol. Rossoblù a disagio per la marcatura ad uomo messa in atto dai granata. Tattica che ha costretto i locali ad effettuare lanci lunghi sempre controllati dagli ospiti ma anche per la giornata no di Stoian (schierato centrocampista), Ricci, Balasa. La beffa per il Crotone stava per esserci al minuto novantesimo e sempre da parte di Coronado che ha colpito il palo con Cordaz fuori causa. Trapani unica squadra ad aver evitato di subire il gol all’Ezio Scida. Aspettando il risultato di domani tra Salernitana e Cagliari, Crotone sempre capolista.

Crotone     0

Trapani      0

Crotone (3-4-3): Cordaz, Yao, Cremonesi, Ferrari, Balasa (Torromino), Capezzi, Barberis, Martella, Ricci (Palladino), Budimir, Stoian (De Giorgio). All. Juric

Trapani (4-3-1-2): Nicolas, Fazio, Pagliarulo, Scognamiglio, Rizzato, Raffaello, Cavagna (Ciaramitaro), Eramo, Coronado, Citro (Montalto), Nadaveric. All. Cosmi

Arbitro: Davide Ghersini di Genova

Coll. Enrico Caliari (Legnano) – Tarcisio Villa (Rimini)

Quarto giudice: Giovanni Luciano (Lamezia Terme)

Ammoniti: Montalto, Fazio, Cavagna

Angoli: 10 a 7 per il Trapani

Recupero: 5 minuti nella ripresa

Spett. tot. 8.555 Incasso tot. 59.992 euro, biglietti 5001 incasso 46.140 euro, abbonati 3550 rateo 13.852

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone