L’Aquila, crollo del convitto scolastico scarcerato Livio Bearzi

Il preside era in detenzione per il crollo del convitto scolastico all’Aquila nel 2009 al cui interno perirono alcuni studenti. Livio Bearzi,  è stato scarcerato.

Lo ha reso noto il suo legale, avvocato Stefano Buonocore, precisando che gli è stato concesso l’affidamento in prova ai servizi sociali in via provvisoria.

Livio Bearzi era stato arrestato il 10 novembre dopo la condanna in via definitiva a quattro anni di reclusione per omicidio plurimo e lesioni colpose.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone