Bottida, incidente sulla 129 morti Antonella Galistu e il figlioletto di un anno

Drammatico incidente mortale in provincia. Una mamma di 35 anni e il suo bimbo di un anno e mezzo sono morti a causa delle ferite riportate in uno scontro frontale sulla statale 129 che collega Nuoro a Macomer e Sassari.

Antonella Galistu, trentenne di Bottida, è morta poco dopo l’arrivo all’ospedale San Francesco di Nuoro, dove è stata trasportata dall’ambulanza del 118. Il piccolo è morto mentre i medici del reparto di rianimazione tentavano disperatamente di salvargli la vita.

Madre e figlio viaggiavano a bordo di una Volkswagen che ha impattato frontalmente con una Saab 93, proveniente dalla direzione opposta, su cui viaggiava una giovane coppia. L’urto è stato violento e le lamiere delle due auto si sono accartocciate.

Uno dei passeggeri della Saab è rimasto incastrato nei rottami dell’auto. Anche i due giovani sono ricoverati nell’ospedale nuorese. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del Comando provinciale di Nuoro e gli agenti della polizia stradale guidati dal comandante Guido Coppola.

Secondo una prima ricostruzione delle forze dell’ordine, all’origine dell’incidente ci sarebbe un’invasione di corsia. Le indagini coordinate dalla Procura di Nuoro cercano di ricostruire la dinamica esatta dell’impatto per stabilire se ci siano responsabilità. I due mezzi sono sotto sequestro.

9 su 10 da parte di 34 recensori Bottida, incidente sulla 129 morti Antonella Galistu e il figlioletto di un anno Bottida, incidente sulla 129 morti Antonella Galistu e il figlioletto di un anno ultima modifica: 2015-12-22T04:25:29+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook1Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento